Un anno con Il Vagabondo. E il 2018 alle porte

Il gruppo appulo-lucano del Vagabondo si appresta a concludere un anno fitto di attività e progetti, basati soprattutto su Turismo responsabile e tecniche narrative.

Tanti obiettivi raggiunti e tanto ancora da fare assieme.

Abbiamo aperto il 2017 organizzando la I edizione della rassegna PER T.R.A.C.C.E. (PERcorsi di Turismo Responsabile, Accogliente, Creativo, di Comunità, Esperienziale) che ha visto la collaborazione con Banca Etica e la presenza fra gli altri della rete europea EARTH Maurizio Davolio.

In primavera abbiamo proposto il Taccuino Vagabondo, evento itinerante dedicato a urban sketchers e narratori; e il progetto Humania, ispirato ai concetti di comunità di Adriano Olivetti.

Poi è uscita la nostra guida Fuori Traccia – Insoliti itinerari materani (a proposito: l’avete letta?), dove la narrazione è andata a braccetto con la creatività. 4 presentazioni itineranti con gli autori (disegnatori e scrittori) hanno dato il via all’estate vagabonda, proseguita col Festival nStories: 4 giorni di eventi sulle tecniche narrative per rafforzare l’identità culturale e valorizzare la città. Poi la vacanza narrativa nella quale la combriccola dei viaggiatori si è mossa verso lo Sponz Fest. E il lavoro per le mappe narranti di Laterza e Ginosa Marina.

In autunno abbiamo preso a lavorare sui Live Action Role Play e sui game urbani per valorizzare il territorio: in missione per 3 Go&See a Copenaghen, Plovdiv e a Fornovo di Taro. Primo test importante il 25 ottobre, quando la prigione di KlinK si è impossessata di una Matera in notturna: un grande urban game per le vie del centro storico, con attori e effetti speciali (si replica nel 2018).

L’anno si è chiuso con la V edizione della Rassegna Incontri con i viaggiatori, art director Stefania Dubla. Sebastiano Vilella, i direttori artistici del Verso Sud Festival e i giovani artisti del Collettivo DAMP hanno allietato le serate.

E ora? Grandi novità e molte conferme ci aspettano, a breve le news (sotto il primo appuntamento del 2018 che ci riguarda tutti!).

Seguite il sito del Vagabondo, la newsletter e/o la pagina Facebook per non perdervi i prossimi eventi.

Con l’augurio di un buon anno nuovo, vi diamo appuntamento al 2018!

P.S.Il 19-20 gennaio iniziano le attività culturali verso il 2019 della Fondazione Matera 2019 con un’iniziativa molto coinvolgente in compagnia dell’artista Olivier Grossetête (fa cose tipo queste: https://www.youtube.com/watch?v=HmLAb5phebo). Se volete partecipare al suo laboratorio (dal 14 al 18 gennaio) potete scrivere a:burgi@matera-basilicata2019.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *