Un anno con Il Vagabondo. E il 2018 alle porte

Il gruppo appulo-lucano del Vagabondo si appresta a concludere un anno fitto di attività e progetti, basati soprattutto su Turismo responsabile e tecniche narrative.

Tanti obiettivi raggiunti e tanto ancora da fare assieme.

Abbiamo aperto il 2017 organizzando la I edizione della rassegna PER T.R.A.C.C.E. (PERcorsi di Turismo Responsabile, Accogliente, Creativo, di Comunità, Esperienziale) che ha visto la collaborazione con Banca Etica e la presenza fra gli altri della rete europea EARTH Maurizio Davolio.

In primavera abbiamo proposto il Taccuino Vagabondo, evento itinerante dedicato a urban sketchers e narratori; e il progetto Humania, ispirato ai concetti di comunità di Adriano Olivetti.

Poi è uscita la nostra guida Fuori Traccia – Insoliti itinerari materani (a proposito: l’avete letta?), dove la narrazione è andata a braccetto con la creatività. 4 presentazioni itineranti con gli autori (disegnatori e scrittori) hanno dato il via all’estate vagabonda, proseguita col Festival nStories: 4 giorni di eventi sulle tecniche narrative per rafforzare l’identità culturale e valorizzare la città. Poi la vacanza narrativa nella quale la combriccola dei viaggiatori si è mossa verso lo Sponz Fest. E il lavoro per le mappe narranti di Laterza e Ginosa Marina.

In autunno abbiamo preso a lavorare sui Live Action Role Play e sui game urbani per valorizzare il territorio: in missione per 3 Go&See a Copenaghen, Plovdiv e a Fornovo di Taro. Primo test importante il 25 ottobre, quando la prigione di KlinK si è impossessata di una Matera in notturna: un grande urban game per le vie del centro storico, con attori e effetti speciali (si replica nel 2018).

L’anno si è chiuso con la V edizione della Rassegna Incontri con i viaggiatori, art director Stefania Dubla. Sebastiano Vilella, i direttori artistici del Verso Sud Festival e i giovani artisti del Collettivo DAMP hanno allietato le serate.

E ora? Grandi novità e molte conferme ci aspettano, a breve le news (sotto il primo appuntamento del 2018 che ci riguarda tutti!).

Seguite il sito del Vagabondo, la newsletter e/o la pagina Facebook per non perdervi i prossimi eventi.

Con l’augurio di un buon anno nuovo, vi diamo appuntamento al 2018!

P.S.Il 19-20 gennaio iniziano le attività culturali verso il 2019 della Fondazione Matera 2019 con un’iniziativa molto coinvolgente in compagnia dell’artista Olivier Grossetête (fa cose tipo queste: https://www.youtube.com/watch?v=HmLAb5phebo). Se volete partecipare al suo laboratorio (dal 14 al 18 gennaio) potete scrivere a:burgi@matera-basilicata2019.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close